Il museo

Il Museo,  è situato nel centro storico di Toffia, in una casa del 17° secolo, Maria, che, ne è anche la direttrice, ai visitatori, che non desiderano leggere le didascalie, fa da guida, non solo nel museo, all’occorrenza illustra la storia di Toffia.

Si possono ammirare in permanenza, in 4 stanze, sculture lignee, dipinti ad olio, passaggi artistici, di svariati materiali, nella 5 stanza sono raccolti gli oggetti della civiltà contadina, è tutto catalogato e ogni opera è dotata di didascalia, quelle mobili oltre che in italiano sono quasi tutte tradotte in inglese

Nel museo ci sono curiosità, da leggere, come soprannomi, proverbi, stornelli, detti, di un tempo, la grammatica del dialetto di Toffia. Commedie in dialetto, una delle quali già rappresentata,  romanzi e libri di poesia scritti dalla Petrucci, oltre un’ interessante corrispondenza con lettere, telegrammi, biglietti postali, dal 1915 al 1938, tra l’amministratore Federici Alfonzo e, il proprietario terriero, Mariano Castellani.